I racconti delle fate

L’autore di Pinocchio aveva quasi cinquant’anni – e non si era mai dedicato alla scrittura per l’infanzia – quando si accinse a tradurre su commissione il best-seller francese dell’epoca, i “Contes de ma mère l’Oye” di Charles Perrault, adattandolo al proprio stile, ricco e umile allo stesso tempo. Una raccolta di fiabe diventate da allora notissime anche in Italia con i titoli “La bella addormentata nel bosco”, “Cappuccetto rosso”, “Il gatto con gli stivali”, “Cenerentola”, “Pollicino”, “Pelle d’asino”, “Barba-blu”. Incuriosito e poi sempre più affascinato dall’incarico, Collodi decise di aggiungere anche quattro storie di Madame d’Aulnoy e due di Madame Leprince de Beaumont. Nacque così “I racconti delle fate”: il primo e tardivo libro per ragazzi dello scrittore toscano, ma così importante da influenzare il suo destino per l’eternità. Età di lettura: da 6 anni.

Il libro è disponibile nelle seguenti strutture.
Per qualsiasi informazione non esitare a contattarci.