La Repubblica con Masaniello re. La rivoluzione in terra d’Otranto

TOMAI PITINCA EMIDIO

la-repubblica-con-masaniello-re-la-rivoluzione-in-terra-dotranto

Frat’Eutichio, ultimo monaco ortodosso di San Basilio, racconta al piccolo Rafiluccio le vicende che pochi anni prima hanno sconvolto un paese del tarantino, Pulsano, 600 anime appena in quel 1647: contadini e pescatori analfabeti, che alla notizia della rivoluzione napoletana di Masaniello si ribellano alla tirannia del loro feudatario. Mentre Raffaele, giovane mercante e capo dei rivoltosi, alla cacciata del viceré di Spagna propugna un re napoletano, la comunità invoca una paradossale “repubblica con Masaniello re”. Dopo il fallimento della rivoluzione, Raffaele scompare… Storico e corale, per la partecipazione alla vicenda di un intero paese, il romanzo fa rivivere episodi e personaggi, le espressioni colorite del parlato e quelle della liturgia, il tutto registrato in documenti d’archivio. Postfazione di Alberto Altamura.

Il libro è disponibile nelle seguenti strutture.
Per qualsiasi informazione non esitare a contattarci.