Una donna di troppo

BALLARIO GIORGIO

una-donna-di-troppo-ballario-giorgio

Tarda estate del 1935. L’Italia cerca di imporsi fra le potenze europee per conquistare un «posto al sole». La guerra con l’Abissinia è imminente e neppure l’intensa attività diplomatica sembra in grado di poterla scongiurare. In Somalia, dove il generale Graziani si accinge a lanciare l’offensiva dal “fronte sud”, alcune morti misteriose seminano il panico e mettono a rischio l’avanzata delle truppe italiane. Si sospettano operazioni di sabotaggio delle spie del Negus oppure il misterioso disegno di bande criminali. Dall’Eritrea viene inviato a investigare il maggiore Aldo Morosini, accompagnato dal maresciallo Barbagallo e dallo scium-basci Tesfaghì. Li accoglie una città oppressa dall’afa dei monsoni, ostile, pervasa da intrighi e trame di potere. L’indagine entra ben presto fra le pieghe più oscure dell’animo umano e della società coloniale, che dietro la facciata di perbenismo riproduce i vizi della madrepatria. Nella sua ricerca della verità Morosini incontrerà tanti ostacoli, pochi amici e molte donne. Compresa una di troppo.

Il libro è disponibile nelle seguenti strutture.
Per qualsiasi informazione non esitare a contattarci.